La prima donna, la prima donna di colore e la prima persona del patrimonio dell'Asia meridionale ad essere eletta vice presidente

·1 minuto per la lettura
kamala harris
kamala harris

Il 7 novembre Biden è ufficialmente stato eletto nuovo Presidente degli Stati Uniti, al suo fianco, come Vicepresidente, ci sarà Kamala Devi Harris. Figlia di immigrati dalla Giamaica e dall’India, sarà la prima donna, la prima donna di colore e la prima persona del patrimonio dell’Asia meridionale a diventare vicepresidente. Harris, 56 anni, è stata scelta da Joe Biden come suo vice presidente quest’estate. Nella Harris, molti democratici hanno visto quel “ponte” per il futuro voluto dallo stesso Biden. “Chiediamo alle persone di vedere ciò che non hanno visto prima”. Queste le prime parole da Vicepresidente di Kamala Harris.

Elezioni Usa, la vicepresidente sarà Kamala

Kamala ha rubato – si fa per dire – la scena al nuovo presidente eletto. Questo è il culmine di una carriera segnata da primati: prima donna e la prima persona di colore a diventare procuratore distrettuale di San Francisco, e poi procuratore generale in California. Inoltre è stata la prima senatrice di colore della California e solo la seconda eletta nella storia americana.

Per tutti questi motivi, Harris dovrebbe assumere un ruolo di primo piano in un’amministrazione che erediterà suo malgrado disordini scoppiati per motivi razziali e le continue accuse di razzismo da parte della polizia. La Harris è però anche chiamata a rispondere agli attivisti neri per l’approccio duro al crimine che ha adottato come funzionario delle forze dell’ordine in California.

Dovrà anche affrontare le solite sfide che molte sue colleghe hanno affrontato. È stata oggetto infatti di commenti sessisti e razzisti. L’ormai ex Presidente Trump l’aveva definita un “mostro” dopo il suo dibattito contro il vicepresidente Mike Pence. Biden invece l’ha definita una “combattente senza paura per i più deboli, una dei migliori servitori pubblici del Paese”.