La principessa Charlene di Monaco torna a casa dopo alcuni interventi chirurgici

·1 minuto per la lettura
Princess Charlene of Monaco attends the traditional Christmas tree ceremony as part of the Christmas holiday season, at the Monaco Palace, on December 16, 2020. (Photo by ERIC GAILLARD / POOL / AFP) (Photo by ERIC GAILLARD/POOL/AFP via Getty Images) (Photo: ERIC GAILLARD via Getty Images)
Princess Charlene of Monaco attends the traditional Christmas tree ceremony as part of the Christmas holiday season, at the Monaco Palace, on December 16, 2020. (Photo by ERIC GAILLARD / POOL / AFP) (Photo by ERIC GAILLARD/POOL/AFP via Getty Images) (Photo: ERIC GAILLARD via Getty Images)

La principessa Charlene di Monaco è rientrata ieri al Palazzo del Principato dopo diversi mesi trascorsi in Sudafrica, dove ha subito alcuni interventi chirurgici. Lo si è appreso da fonti del Palazzo monegasco.

Da diversi mesi in Sudafrica, paese in cui è cresciuta e di cui ha la nazionalità, la consorte del principe Alberto II, 43 anni, ha subito un’operazione chirurgica il 13 agosto, ma pochi particolari sono stati resi pubblici. Alberto e i figli dei due l’hanno raggiunta per la convalescenza. A settembre, la principessa fu nuovamente ricoverata d’urgenza per un malore dovuto alle complicazioni di una grave infezione alle orecchie, al naso e alla gola che aveva contratto a maggio. Ad inizio ottobre, Charlene è stata sottoposta a un nuovo intervento in anestesia generale legato all’infezione.

Ex nuotatrice di alto livello, Charlene Lynette Wittstock, nata nel 1978 in Rhodesia (attualmente Zimbabwe), sposò Alberto II di Monaco nel 2011. I 10 anni di matrimonio non sono stati festeggiati a luglio nel Principato a causa dell’assenza di Charlène.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli