La principessa Charlene operata per la seconda volta alla testa in Sudafrica

·1 minuto per la lettura
- (Photo: getty)
- (Photo: getty)

Il prossimo primo luglio la principessa Charlene non festeggerà il decimo anniversario di matrimonio con il Principe Alberto a Monaco per via di problemi di salute che la costringono a prolungare il suo soggiorno in Sudafrica, dove in queste settimane è stata sottoposta a due interventi chirurgici alla testa. La reale consorte, infatti, ha contratto una grave infezione otorinolaringoiatrica durante la visita nel paese dov’è cresciuta.

La data del rientro della principessa - che in queste ore si sta riprendendo dal secondo intervento chirurgico a cui è stata sottoposta mercoledì 23 giugno e che è stato reso necessario dalle complicazioni subentrate dopo la prima operazione del mese scorso - non è ancora stata fissata. Charlene, infatti, dovrà essere sottoposta a cure specifiche.

People pubblica il comunicato di Palazzo contenente le parole della principessa: “Quest’anno per la prima volta non sarò con mio marito per il nostro anniversario di nozze, il che è difficile e mi rattrista. Tuttavia io e Alberto non abbiamo avuto altra scelta che seguire le istruzioni del team medico, anche se è stato estremamente difficile. Lui è stato il supporto più incredibile per me”.

Saranno il principe Alberto e i figli (i gemelli Gabriella e Jacques, nati nel 2014) a recarsi da Charlene, come accaduto già all’inizio di giugno. In occasione di quella visita, la principessa pubblicò uno scatto in compagnia della famiglia durante una gita nella savana.

“Le chiacchierate quotidiane con Alberto e i miei figli mi aiutano a tenere alto il morale, ma mi manca molto la loro presenza. Sono stata fortunata a ricevere la loro visita in Sudafrica ed è stato meraviglioso vederli, non vedo l’ora di essere di nuovo insieme a loro”, aggiunge Charlene nella dichiarazione ufficiale.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli