La principessa Mako è diventata borghese: ha lasciato la casa reale ed è partita per New York

·2 minuto per la lettura
Mako lascia casa reale
Mako lascia casa reale

Per la Principessa Mako si è ufficialmente aperta la strada per una nuova vita. La giovane, in virtù del matrimonio con il coetaneo Kei Komuro, è diventata una cittadina borghese perdendo quindi il suo status di reale. Mako è dunque partita nella mattinata di domenica 14 novembre alla volta di New York dove il marito lavora come avvocato presso uno studio legale. A renderlo noto la testata statunitense CNN.

Mako lascia casa reale, l’addio in abiti borghesi

Ad attirare l’attenzione è il fatto che la coppia di giovani sposi abbia detto addio al Giappone nella maniera più sobria possibile a cominciare dall’abbigliamento. Lui ha indossato un semplice maglione e dei jeans, mentre lei ha messo per l’occasione, dei pantaloni larghi e una felpa. Del resto la giovane ormai ex reale del sol levante, aveva dichiarato di voler condurre una vita, la più serena possibile.

Mako lascia casa reale, il marito Kei: “vogliamo costruire una famiglia piena di amore”

La coppia di sposi, che si è presentata allo scalo di Hamada con le valigie al seguito, è partita per la Grande Mela, dove prenderanno in affitto un appartamento: “Mako e io vogliamo costruire una famiglia calorosa e piena di amore […] Nella buona e nella cattiva sorte, vogliamo stare insieme e saremo indispensabili l’uno per l’altro.”, ha affermato il neomarito Kei Komuro.

Mako lascia casa reale, la giovane ha rifiutato l’indennizzo governativo

Fin da quando l’ex Principessa ha annunciato nel 2017 il fidanzamento, la giovane è stata oggetto di un incontrollato accanimento da parte della Stampa e più in generale dai media. Proprio a causa del grande stress vissuto durante questo periodo, Mako ha deciso di rifiutare l’indennizzo da parte del Governo Giapponese di circa 152 milioni di Yen.

Komuro ha fallito, lo scorso ottobre, l’esame di Stato di New York per avvocato. Ad ogni modo ha annunciato che non smetterà di studiare e che ci riproverà a febbraio 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli