La Procura ha chiuso le indagini e il prossimo passo potrebbe essere una richiesta al Gip

Leoluca Orlando
Leoluca Orlando

Bilanci falsi a Palermo: Leoluca Orlando ed altri 19 rischiano il processo, con la  procura che ha chiuso le indagini e con il prossimo passo procedurale che potrebbe essere una richiesta al Gip per un dibattimento d’aula. L’ex sindaco di Palermo era stato originariamente indagato con altre 23 peersone fra cui assessori, dirigenti e capi area. Il 2 luglio la Procura di Palermo ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini, il 415/bis Cpp.

Leoluca Orlando e i presunti bilanci falsi

Si tratta dell’atto cn cui la magistratura “avvisa” l’indagato che ha cessato di raccogliere elementi su di lui e che sta per tirare le somme per esercitare eventualmente l’azione penale con la richiesta di rinvio a giudizio. A registro Orlando e gli altri ci sono finiti a vario titolo per falso materiale in atto pubblico. I numeri delle entrate e delle uscite poi inserite nei bilanci approvati negli anni 2016, 2017, 2018 e 2019 sarebbero dunque falsi in ipotesi.

La Procura: “Schede di previsione sovrastimate”

L’atto recita che “i pubblici ufficiali sottoscrivevano e inviavano all’ufficio Ragioneria generale delle schede di previsione di entrate sovrastimate tenuto conto dei dati a loro noti degli effettivi accertamenti delle entrate nelle annualità precedenti”. E quelle presunte irregolarità contabili avrebbero riguardato molti settori: ufficio condono edilizio, bilancio e tributi, politiche abitative e risorse patrimoniali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli