La procura di Roma affidata a Prestipino, ma il Csm si divide -4-

Bla

Roma, 4 mar. (askanews) - Secondo il togato di MI Antonio D'Amato, "il procuratore Lo Voi è il più idoneo e con questa nomina diamo un esempio a tutti i magistrati italiani. Deve passare un messaggio di rispetto del testo unico della dirigenza giudiziaria, che con i suoi titoli si riempie di sostanza. Lo Voi è in posizione di vantaggio rispetto agli altri, perché ha svolto funzioni giudicanti, requirenti e ordinamentali (consiglio giudiziario, Csm) ma è stato anche in procura generale (gli altri No)e con l'incarico presso Eurojust si è rapportato con i paesi Ue, con funzioni di cooperazione giudiziaria e di coordinamento investigativo. Voterò per Lo Voi perché vanno rispettate le regole che rendono prevedibile il risultato, è questo che si aspettano i magistrati".