La profezia di Baba Vanga sul 2021: 'anno di grande sofferenza'

·2 minuto per la lettura

Probabilmente, dopo Nostradamus, Baba Vanga è la medium storica più seguita dalla gente di tutto il mondo, al punto che ha lasciato una profezia anche per questo 2021. Ma cosa accadrà mai nell’anno appena cominciato? Potremo rilassarci o faremo bene a cominciare a preoccuparci? LEGGI ANCHE -- Assalto al Campidoglio, arriva Batman: è successo davvero durante gli scontri a Washington

baba vanga profezia 2021
baba vanga profezia 2021

La profezia di Baba Vanga per il 2021 ci dà alcune buone notizie, alternate purtroppo ad alcuni eventi catastrofici. Ma cosa succederà in questo nuovo anno? Foto: Shutterstock

Nel 2021 ci saranno tsunami ed eventi catastrofici?

Andiamo con ordine. La mistica cieca bulgara Baba Vanga, prima di morire, aveva infatti esteso la sua profezia al 2021, che dovrebbe essere costellato da tsunami ed altri eventi catastrofici, soprattutto nel continente asiatico. Fu lei, nel lontano 2004, a prevedere il disastroso tsunami dell’epoca, annunciando anche che un simile cataclisma (seguito da numerosi terremoti) si sarebbe potuto ripetere anche in futuro.

Per il 2021 la profezia di Baba Vanga annuncia la fine del mondo?

Nella previsione di Baba Vanga per il 2021 si parla anche di “un dragone forte che catturerà l’umanità, i tre giganti si uniranno e alcune persone avranno soldi rossi”. Se in molti hanno visto in questa previsione un risvolto geo-politico (con la Cina a fare la parte del dragone), tanti altri credono che possa essere un preludio ad una vera e propria apocalisse… Il prossimo, in ogni caso, sarà un anno di “grandi sofferenze” dato che “le persone saranno divise dalla loro fede”.

Nel 2021 si troverà una cura per il cancro?

Tra tante brutte notizie, nella profezia di Baba Vanga per il 2021 c’è anche qualcosa di positivo! Secondo la medium, questo potrebbe essere l’anno in cui la scienza potrebbe riuscire a trovare una cura per il cancro. La mistica, infatti, annunciò: “All’inizio del ventunesimo secolo, l’umanità si libererà del cancro. Verrà il giorno in cui lo legherà con catene di ferro”. Foto: Shutterstock