La provincia sudorientale del Fujian sta facendo i conti con cluster da tenere sotto controllo

·1 minuto per la lettura
Focolaio a Xiamen
Focolaio a Xiamen

Focolaio covid in Cina, nel Fuijan: a Xiamen è stato disposto un lockdown per 4,5 milioni di persone della provincia sudorientale che sta facendo i conti con alcuni cluster preoccupanti. In tutto, secondo i media locali, sarebbero 4,5 milioni gli abitati a cui è attualmente vietato uscire di casa, ovviamente con deroghe specifiche.

Focolaio Covid a Xiamen: attività per il tempo libero chiuse

Secondo le nuove disposizioni urgenti per scongiurare una diffusione dei contagi da Variante Delta sono state chiuse tutte le attività per il tempo libero. Gli aggiornamenti dell’Ansa spiegano poi che secondo quanto enuncia il bollettino della Commissione Sanitaria Nazionale, “in Cina continentale ieri sono stati segnalati 59 nuovi casi di Covid-19 a trasmissione locale”.

Individuati 35 casi locali e 33 importati: focolaio Covid a Xiamen

E sempre secondo quella nota tutti i casi sono localizzati nella provincia del Fujian. Ecco, di essi 35 casi locali sono stati individuati a Xiamen, mentre 33 casi sarebbero stati importati in varie altre province. La situazione è dunque delicata e foriera di una vigile attenzione, ma non pare così catastrofica.

Le misure adottate per circoscrivere il focolaio covid di Xiamen

Il focolaio individuato a Xiamen ha indotto le autorità ad una rinnovata prudenza ed a misure draconiane: interruzione del servizio autobus a lunga percorrenza per il trasporto di passeggeri, test molecolari a tappeto su tutto il territorio, università e scuole in Dad e materne chiuse.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli