La quantità era maggiorata e il rifornimento veniva invece fatto con un prodotto di scarsa qualità

Sventata una truffa sui carburanti allungati
Sventata una truffa sui carburanti allungati

Sventata una grossa ed articolata truffa ai distributori di benzina con carburante auto allungato con olio: secondo le risultanze dell’indagine che ha portato a scoprire il raggiro con quel trucco la quantità di carburante da pagare era maggiorata e il rifornimento veniva invece fatto con un prodotto di scarsa qualità. Con benzina e gasolio allungati con l’olio e con quelle possibilità di lucro molte persone si stavano arricchendo illecitamente.

Truffa ai distributori di benzina, il blitz

A sventare il tutto con un maxi blitz scattato in tutta Italia sono stati i Carabinieri che hanno indagato oltre 50 persone. E i reati contestati sono molti e gravi: a vario titolo per gli iscritti a registro ci sono ipotesi di reato per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe, falsificazione assegni e riciclaggio, dato che le banda oeprava su diversi piani illeciti aventi sempre a tema le auto. Le truffe complessivamente accertate dagli investigatori sono 70. Una nota dell’Arma spiega anche che “contestualmente è in corso anche un sequestro di beni a società per circa 3 milioni di euro”.

Come agivano i truffatori indagati

Ma come agiva la banda truffatori? Con l’importazione dall’Europa dell’Est di olio industriale con cisterne accompagnate da false bolle di trasporto. L’olio veniva poi stoccato in un deposito sito nell’area di Salerno, poi veniva miscelato con il gasolio per “allungarne la quantità e incrementare i ricavi derivanti dall’erogazione al dettaglio”. I proventi venivano progressivamente reimpiegati nella costituzione di società-cartiere operanti nello specifico settore. E nei capitali di quelle società poi andavano a confluire anche “i numerosi beni immobili e mobili acquistati nel tempo dal sodalizio per riciclare il denaro”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli