La ragazza ha fatto un volo di 15 metri mentre era intenta in una arrampicata a picco su una forra

·2 minuto per la lettura
L'elisoccorso del Trentino in azione
L'elisoccorso del Trentino in azione

Un grave incidente della montagna si è verificato in Trentino nella giornata di ieri, 2 ottobre: secondo quanto riportano i media locali e l’Ansa che ha rilanciato la notizia una 20enne è precipitata giù da una parete rocciosa: la ragazza verserebbe in gravi condizioni ma allo stato non ci sono aggiornamenti recenti sulla sue effettive condizioni di salute. Quello che si sa purtroppo è che l’incidente occorso alla 20enne è stato drammatico, con un un volo di circa 15 metri mentre era intenta in una arrampicata.

Precipita da una parete rocciosa a Savignano: grave una scalatrice 20enne

Il sinistro si è verificato per la precisione in quel di Savignano di Pomarolo, un comune famoso per la raccolta delle mele di poco più di 2mila anime sulle alture che delimitano la splendida e pericolosa zona montana della Provincia autonoma di Trento. Secondo i media che hanno trattato la notizia la giovane in questione si stava arrampicando lungo una parte rocciosa quando, per cause che non sono ancora state individuate con certezza, ha perso appiglio ed è precipitata al suolo finendo in una forra alla base della parete stessa.

Chiede aiuto dopo essere precipitata da una parete rocciosa e un passante la sente: 20enne grave in ospedale

A quel punto la ragazza, ferita in modo molto serio, è rimasta per un tempo imprecisato ma pare non breve in fondo a quel burroncello, lamentandosi e chiedendo aiuto. Proprio i lamenti della vittima sono stati probabilmente la sua salvezza. Perché? Perché sono stati sentiti nelle ore serali da un passante, un escursionista che rientrava nell’abitato. I soccorsi sono stati allertati immediatamente ed una squadra d’emergenza della stazione Vallagarina unitamente ad un team dei vigili del fuoco sono riusciti a individuare la 20enne in breve tempo.

L’elisoccorso e il volo verso la salvezza ma la ragazza sarebbe grave: è precipitata da una parete rocciosa

La ragazza è stata recuperata con l’ausilio, imprescindibile in situazioni del genere, del soccorso alpino e del mezzo di elisoccorso che, attraverso le indicazioni dei soccorritori di terra, ha individuato la giovane ferita, l’ha recuperata con il verricello e l’ha trasportata all’ospedale Santa Chiara di Trento. Lì la giovane donna, arrivata con triage da codice rosso, è stata curata e ricoverata d’urgenza: le sue condizioni erano state definite serie.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli