La ragazzina era ospite di una comunità per minori e i militari l'hanno presa quasi al volo

I carabinieri salvano una minore da un tentativo di suicidio
I carabinieri salvano una minore da un tentativo di suicidio

Una vita in pericolo per una terribile manciata di minuti in provincia di Varese, dove una 16enne tenta di lanciarsi da un cavalcavia e viene salvata dai  carabinieri. I media locali spiegano che la  ragazzina era ospite di una comunità per minori e che i militari, con perizia e prontezza, l’hanno fatta desistere dal proposito insano di togliersi la vita afferrandola.

Una 16enne tenta di lanciarsi da un cavalcavia

Il Giorno spiega che tutto è accaduto nella serata di sabato 12 novembre, quando una “ragazzina di 16 anni, ospite di una comunità per minori, ha minacciato di gettarsi da un cavalcavia”, a Saronno, in provincia di Varese. La minore aveva evitato il rientro all’orario previsto nel centro di accoglienza e stava per mettere in atto il suo proposito suicida. Come?

In bilico sulla balaustra sullo strapiombo

Dopo aver scavalcato la balaustra del cavalcavia da cui stava per lanciarsi è stata salvata dai carabinieri. Gli uomini dell’Arma territoriale, che erano stati avvisati dai gestori della struttura, preoccupati per i propositi suicidi condivisi dalla ragazzina con il telefono, non hanno perso tempo. I militari hanno geolocalizzato il cellulare della ragazzina e l’hanno raggiunta, riuscendo a bloccarla e metterla in salvo. La giovanissima è poi stata condotta ospedale a Busto Arsizio.