La ragazzina veniva picchiata dalla famiglia

·1 minuto per la lettura
Velo
Velo

Una ragazzina bengalese di 14 anni ha denunciato la sua famiglia. Veniva continuamente picchiata perché rifiutava di indossare il velo.

Picchiata perchè rifiutava di indossare il velo: la violenza del fratello

Una ragazzina di 14 anni del Bangladesh è stata picchiata dalla sua famiglia perché si rifiutava di indossare il velo. La Procura dei Minori di Roma sta indagando sull’aggressione ai danni della ragazza, avvenuta sabato 13 novembre a Ostia, vicino Roma. La giovane è stata picchiata violentemente dal fratello di 17 anni, perché rifiutava l’educazione islamica imposta dalla sua famiglia, che comprende l’utilizzo del velo e del burqa.

Picchiata perchè rifiutava di indossare il velo: 14enne denuncia la famiglia

Dopo l’ennesima lite con la famiglia, con alcuni pesanti danni fisici, la giovane è andata dai Carabinieri di Ostia a denunciare quanto accaduta. Il caso purtroppo non sarebbe isolato. Nell’informativa delle forze dell’ordine, oltre al fratello 17enne è citata anche la madre, che avrebbe aggredito e maltrattato la figlia in diverse occasioni. Le ipotesi di reato sono quelle di maltrattamenti e lesioni personali.

Picchiata perchè rifiutava di indossare il velo: trauma cranico e graffi

La ragazzina è stata soccorsa e portata all’ospedale Grassi per un trauma cranico minore e alcuni graffi sulla fronte. La ragazzina era molto provata e non era la prima volta che veniva picchiata. Ora si trova in una struttura protetta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli