1 / 10

Emily Ratajkowski, protesta e polemiche

Emily Ratajkowski, modella seguitissima sui social, è una fervida sostenitrice del movimento femminista statunitense e internazionale. Nei giorni scorsi è salita agli onori delle cronache per aver presenziato alla protesta organizzata contro la nomina alla Corte Suprema del giudice Brett Kavanaugh (foto: AP)

La Ratajkowski insultata sui social perché non indossava il reggiseno, ecco la sua risposta

La modella Emily Ratajkowski, seguitissima su Instagram e celebre per le sue pose sexy sui social, è una fervida sostenitrice del movimento femminista statunitense e internazionale. Nei giorni scorsi è salita agli onori delle cronache per aver presenziato alla protesta organizzata contro la nomina alla Corte Suprema del giudice Brett Kavanaugh, sostenuta da Trump e in seguito effettivamente avvenuta.

La 27enne è stata arrestata (insieme all’attrice Amy Schumer e ad altre 300 persone) e poi rilasciata dopo alcune ore, per aver fatto resistenza a pubblico ufficiale in quel di Washington. Quel giorno indossava un top bianco senza reggiseno, e sui social è partita una polemica gigantesca che le ha dato più fastidio dell’essere stata messa in manette dalle forze dell’ordine.

Su Twitter, Facebook e Instagram molti utenti l’hanno criticata e insultata per aver preso parte a una manifestazione femminista indossando quei vestiti. La motivazione? ‘Non si può protestare per i diritti delle donne vestendosi da donna oggetto e facendosi foto su Instagram’.

La Ratajkowski ha risposto per le rime alla provocazione. Ecco com’è andata, nella gallery di Yahoo Italia