La Ravello di Antonio Scurati, nominato cittadino onorario

Ravello (Salerno), 24 ago. (askanews) - Ravello conferisce la cittadinanza onoraria ad Antonio Scurati, il premio Strega ospite abituale della cittadina a picco sul mare della Costiera amalfitana. Lo scrittore napoletano ha rievocato con commozione la sua infanzia: "Questo è un momento di autentica gioia, e sono abbastanza rari nella vita. Sento questo riconoscimento un po' come se fosse stato dato a quel bambino, quel ragazzino che giocava a tennis, o che faceva i gavettoni, mi perdoni il capo della polizia urbana".

Scurati si è soffermato sul suo ultimo romanzo, "M, il figlio del secolo", con cui ha vinto lo Strega. Lo scrittore ha ricordato scherzando che "nel maggio 1924 anche Benito Mussolini" protagonista del romanzo ottenne la cittadinanza della cittadina sulla Costiera.

Poi un monito: secondo Scurati oggi in Italia "è caduta la pregiudiziale anti fascista" e "chiunque faccia lo scrittore" ma anche altri mestieri deve impegnarsi per non far dimenticare il passato e "inchiodare tutti alle loro responsabilità storiche".