La realtà virtuale sbarca al Museo Nazionale del Cinema di Torino

·1 minuto per la lettura
featured 1338769
featured 1338769

Roma, 18 mag. (askanews) – Dal 19 maggio il Museo Nazionale del Cinema di Torino riapre al pubblico, rinnovato con CineVR, nuova area dedicata alla realtà virtuale, realizzata in collaborazione con Rai Cinema. L’obiettivo è rafforzare la divulgazione della cultura digitale e delle nuove tecnologie legate al cinema in un mondo in continuo cambiamento, soprattutto con l’accelerazione data dalla pandemia.

Il Museo del Cinema all’interno della Mole Antonelliana riapre dopo molti altri musei italiani.

Il presidente, Enzo Ghigo: “Avevamo in progetto l inaugurazione di queste due sale all interno dell aula del tempio che rappresentano un primo passo di aggiornamento della proposta culturale e museale che il Museo del Cinema vuole offrire ai visitatori”.

Domenico De Gaetano, direttore del Museo: “Il museo del cinema non è solo un museo archeologico che racconta la storia del cinema, il passato, attraverso la presentazione di oggetti e reperti che ne raccontino la storia ma è anche un museo di arte contemporanea, deve parlare del presente e del futuro”.

CineVR è la prima sala italiana permanente completamente dedicata alla tecnologia VR, con una programmazione giornaliera continuativa di film concepiti con questa tecnica. Accoglierà fino a 200 visitatori al giorno e permetterà la visione gratuita – inclusa nel prezzo del Museo – di esperienze audiovisive immersive, lineari e interattive grazie a 6 visori di ultima generazione.

Sulle 40 chaise longue dell’Aula del Tempio sarà possibile assistere, su prenotazione, alla preview dei film che dal giorno dopo saranno caricati sui visori delle due salette, implementando una video-library che si arricchirà con titoli che entreranno nelle collezioni del museo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli