La Regina Elisabetta dice basta alle pellicce: svolta animalista

Regina Elisabetta

La Regina Elisabetta ha deciso, per una volta, di seguire la linea e non di dettarla: la sovrana del Regno Unito ha infatti deciso di aderire in toto alla causa ambientalista sposata già da tempo da suo figlio Carlo e dai suoi nipoti William e Harry. La notizia arriva grazie all’ultimo libro scritto dalla sarta e confidente della Regina Elisabetta.

La Regina Elisabetta e le pellicce in soffitta

Nel corso della sua lunghissima monarchia Elisabetta II ha indossato molte volte capi realizzato in pelo e pelle di animale. Nei decenni scorsi, infatti, la sensibilità nei confronti della causa animalista e dei diritti degli animali era molto più scarsa di quanto non sia ora e le pellicce di vero pelo erano considerati dei veri e propri status symbol per le donne dell’alta società così come per le ricche borghesi.

Fortunatamente da allora i tempi sono cambiati e la causa ambientalista e animalista ha raggiunto anche il cuore della monarchia britannica, conquistando la Regina Elisabetta.

La Regina ha infatti stabilito di non indossare (e quindi di non acquistare in futuro) capi d’abbigliamento con pelo di animale. La tendenza in realtà era già arrivata molto vicina alla Regina negli anni passati: il Principe Carlo è uno dei principali attivisti britannici per l’ecologia, i diritti degli animali e in linea generale per un responsabile utilizzo delle energie rinnovabili e non rinnovabili del nostro pianeta.

I suoi figli William e Harry si sono espressi in più occasioni a favore della visione paterna, e in particolare Harry ha abbracciato la causa con grande entusiasmo negli ultimi anni, naturalmente insieme a sua moglie Meghan.

Il libro della confidente della regina

La notizia in merito alla radicale scelta animalista di Elisabetta II arriva da una donna che è assolutamente informata dei fatti e di tutti i dettagli relativi alla vita e allo stile di Sua Maestà Britannica. Si tratta di Angela Kelly, la donna che ha consigliato per anni a anni la Regina Elisabetta nel delineare il suo stile inconfondibile e che, con il tempo, si è anche guadagnata il posto di sua confidente personale.

Nel libro di prossima uscita la Kelly rivela questo e altri dettagli in merito alle scelte progressiste di Sua Maestà, che a quasi settant’anni dalla sua incoronazione è ancora in grado di essere consapevolmente e saggiamente al passo con i tempi.

La Regina Elisabetta mai vegana

Negli scorsi mesi è nata una piccola polemica in merito alla dieta di Archi Harrison, il bambino di Harry e Meghan. Secondo i bene informati, Baby Sussex sarebbe già stato avviato a una dieta vegana da parte di sua madre Meghan, che da anni ha ridotto in maniera drastica il consumo di carne e ha rapidamente portato dalla propria parte anche suo marito.

La Regina si era detta preoccupata in merito a una scelta così radicale, imposta a un bambino nel pieno della propria fase di crescita, ma fonti ufficiali hanno tranquillizzato l’opinione pubblica.

Anche Elisabetta, in virtù della sua età, non potrà mai seguire una dieta vegana, anche qualora decidesse di volerlo fare. Le sue abitudini alimentari, che sono rimaste invariate per l’interezza della sua vita, non potrebbero essere sconvolte adesso senza provocare degli importanti scompensi nella salute di Sua Maestà.