La Regione Marche Centro Europe Direct anche per il 2021-2025

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 mag. (askanews) - Lo Europe Direct Regione Marche - MarchEuropa è stato riconfermato dalla Commissione europea come referente della rete europea al servizio dei cittadini e delle imprese nel territorio regionale. Nel nuovo periodo 2021-2025 continuerà a operare con uno sportello online, un front office centrale ad Ancona e "antenne decentrate" che saranno dislocate nei cinque territori provinciali. Europe Direct rappresenta la rete europea di informazione al servizio dei cittadini, creata e finanziata dalla Commissione europea per far conoscere le attività e le opportunità offerte dall'Unione.

L'obiettivo è di rafforzare nei cittadini il senso di appartenenza all'Unione stessa, coinvolgendoli nel processo di costruzione europea. Forniscono informazioni a 360° sull'attività dell'Unione: non solo sui programmi, finanziamenti comunitari, Istituzioni, legislazione europea, ma anche nelle tematiche quali ad esempio NextGenerationEU, la Conferenza sul Futuro dell'Europa, le transizioni verde e digitale, la risposta UE alla pandemia di COVID-19.

La candidatura della Regione, presentata nell'ottobre scorso, ha ottenuto una valutazione "molto positiva", segno che la progettualità e il partenariato istituzionale proposto hanno rappresentato un valore aggiunto verso una strategia finalizzata a rafforzare la presenza dell'Unione europea nella vita delle comunità e dei cittadini. Ampio è il partenariato pubblico e privato coinvolto dallo Europe Direct Regione Marche - MarchEuropa: le cinque province; i Comuni di Ancona, Cupra Marittima, Gradara, Macerata, Pesaro, Porto Recanati, San Benedetto del Tronto; le Università degli Studi di Macerata, Camerino, Politecnica delle Marche; l'Ufficio scolastico regionale Marche; associazioni di categoria; Parchi e riserve; reti istituzionali europee presenti nel territorio regionale. Le attività del centro Europe Direct Regione Marche riguarderanno: l'informazione e la comunicazione rivolta ai cittadini e imprese; l'organizzazione di seminari sul territorio; la promozione di campagne di sensibilizzazione per stimolare la cittadinanza sui temi europei e ascoltare le esigenze dei territori; la promozione di progetti tematici con le scuole finalizzati alla conoscenza dell'UE e alla diffusione della cittadinanza europea; la promozione e il coordinamento con tutte le reti europee di informazione e assistenza, finalizzata a fornire al cittadino e alle imprese un accesso più diretto alle informazioni sui bandi e una migliore copertura del territorio marchigiano.

Inoltre, per una maggiore divulgazione delle informazioni, lo Europe Direct Regione Marche ha stretto un accordo di partenariato con varie testate giornalistiche locali per offrire contenuti utili sulle priorità e sulle politiche dell'Unione europea. L'obiettivo è contribuire, nel prossimo quinquennio, ad aiutare la Commissione europea e il Parlamento europeo a portare le informazioni sulle opportunità offerte dall'Unione europea nel territorio marchigiano.