"La Repubblica rifiuta l'odio e la volontà di potenza", dice Mattarella

"La Repubblica è nata da questo riscatto popolare, dal rifiuto dell'odio e della volontà di potenza, dalla resistenza all'ideologia di sopraffazione e di violenza" ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un passaggio della dichiarazione diffusa nel 75esimo anniversario dell'eccidio di Marzabotto.

"Le basi repubblicane sono iscritte in una comunità nazionale legata da spirito di solidarietà, che sa riconoscere il bene comune, trovando l'unità nei momenti decisivi e facendosi promotrice di pace e cooperazione. Non più un nazionalismo che esaspera i contrasti: così nel dopoguerra è sorta l'Europa l'unita nella diversità".