La richiesta del ministro degli Affari Regionali al commissario

·1 minuto per la lettura
boccia arcuri covid hotel
boccia arcuri covid hotel

Il governo predispone un nuovo piano per poter contrastare la virulenza del coronavirus nei vari territori ed è in corso di lavorazione un progetto che prevede l’istituzione di Covid hotel in ogni Provincia italiana. “Bisogna attivarsi immediatamente per mettere a disposizione il più alto numero possibile di Covid hotel, che serviranno a ridurre la pressione sui reparti ospedalieri e a curare i contagiati senza sintomi gravi che hanno difficoltà a restare in isolamento domiciliare”, queste le parole che il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, ha indirizzato al commissario per l’emergenza sanitaria Domenico Arcuri.

Boccia ad Arcuri per i covid hotel

La conferma del piano per i covid hotel è arrivata dallo stesso Arcuri che, nel corso della conferenza stampa sulla gestione dell’epidemia tenutasi nel pomeriggio di oggi, 12 novembre, ha detto: Sono impegnato a predisporre un Covid hotel in ogni provincia”.

I covid hotel tornano dunque al centro del dibattito tra governo centrale e regioni, ripercorrendo un terreno che già nel corso della prima ondata era stato tracciato. Occorrerà ora trovare le strutture adatte a consentire la degenza dei pazienti covid a basso rischio che permetterebbe di limitare i ricoveri negli ospedali solo ai casi più gravi. Inoltre, i covid hotel permetterebbero di isolare dai propri familiari tutte le persone infette. Il tema dei covid hotel si affianca alle molte misure a livello locale che sono state adottate dai sindaci delle città per far fronte alla diffusione del contagio.