La risposta del governatore della Campania ai casi legali al locale di Vico Equense

·1 minuto per la lettura
de luca nomi falsi ristorante
de luca nomi falsi ristorante

La Campania torna a preoccuparsi per il coronavirus dato che, nelle ultime 24 ore, sono stati 29 i nuovi casi di contagiati in regione. È il numero più alto degli ultimi tre mesi, non erano stati così tanti dallo scorso 28 aprile, quando erano risultate positive 30 persone. Nello specifico 6 dei 29 risultati positivi al test del tampone, riguardano i dipendenti di un ristorante di Vico Equense (Napoli) dove erano stati dei ragazzi di Roma che erano stati in ferie a Capri. La Asl, seguendo il protocollo, ha cercato di contattare i vari clienti per avvisarli della necessità di sottoporsi agli accertamenti sanitari, ma è venuto fuori che nel registro del ristorante c’erano dei nomi inventati. “Quando stanotte abbiamo cercato di individuare alcuni dei clienti – ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Lucaabbiamo scoperto che avevano dato dei dati falsi. Siamo veramente alla stupidità assoluta”.

De Luca sui nomi falsi nel ristorante

Con gli ultimi dati, il totale dei contagiati in Campania è salito così a 4.955 persone, mentre quello dei tamponi analizzati è di 326.098 (1.546 nell’ultima giornata di analisi). Complessivamente i guariti in regione dall’inizio dell’epidemia sono 4.128 (+1), i deceduti sono invece 434.

Per quanto riguarda l’andamento, in Campania risultano ricoverate con sintomi 27 persone (-2), in Terapia Intensiva ci sono invece 4 persone. Sono 362 (+30) le persone in isolamento domiciliare e gli attualmente positivi sono 393 (+28). I dati, diffusi nel pomeriggio di ieri, 28 luglio, fotografano la situazione alla mezzanotte precedente.