La rivelazione di Rocco Siffredi su Moana Pozzi: “Era quasi asessuata”

Moana Pozzi Rocco Siffredi

Morta il 15 settembre 1994, sono trascorsi 25 anni dalla scomparsa della nota attrice hard Moana Pozzi. Nonostante sia passato tanto tempo, il ricordo dell’attrice è giunto fino ai giorni nostri, tanto da essere considerata la leggendaria diva dell’hard.

Le parole di Rocco Siffredi

Sulla morte di Moana Pozzi aleggia una leggenda seconda la quale non è scomparsa a Lione all’età di 33 anni. In base ad alcune teorie complottiste, infatti, si è trattata solamente di una farsa, con Moana Pozzi che sarebbe scappata all’estero, in Polinesia o India, in quanto desiderava stare lontano dal clamore creato attorno a lei.

A smentire le voci di un complotto, ci ha pensato qualche tempo fa Rocco Siffredi, che a tal proposito aveva rivelato: “Moana non è scappata: è volata in cielo e questo è sicuro”. A pochi giorni dall’anniversario della sua morte, il noto attore e regista di film a luci rosse, Rocco Siffredi, è ritornato a parlare della diva dell’hard nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale Novella 2000.

“Ci tengo a dire che Moana era una donna molto arguta, sensuale e affascinante. Anche se, in realtà, era poco interessata al sesso: era quasi asessuata“, ha dichiarato Rocco Siffredi. Per poi aggiungere: “Se oggi avesse fatto ancora la pornostar sono sicuro che avrebbe guardato dall’alto in basso molte colleghe di lavoro”.

Qualche giorno fa, inoltre, Fulvio Abbate, intervistato da Rai Radio2 nel corso del programma I Lunatici, aveva parlato di Moana Pozzi. A tal proposito Abbate ha detto: “Era una squillo che ha avuto la fortuna di diventare una diva”. Parole che trovano in disaccordo Rocco Siffredi, con l’attore hard che ha affermato: “Ho letto un articolo che riportava il pensiero di Abbate. Non sono d’accordo, Moana batteva chiunque in classe“.