La rivelazione di un ufficiale lettone sulla mossa delle truppe di Kiev per “isolare” la Russia

Il Ponte di Crimea
Il Ponte di Crimea

L’Ucraina potrebbe attaccare il ponte di Crimea il 9 maggio: la rivelazione di un ufficiale lettone sulla mossa militare delle truppe di Kiev per “isolare” la Russia ha una doppia valenza. La prima allarmistica, in cui un militare di una forza esterna al conflitto rivela informazioni forse cruciali, la seconda strategica, che mette l’accento sulle recenti aperture di Volodymyr Zelensky verso Vladimir Putin proprio in ordine ala Crimea. Ad ogni modo secondo i media lettoni, l’Ucraina prevede di colpire il ponte di Crimea il 9 maggio, media che citano l’ufficiale delle forze lettoni Janis Slaidins.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Ucraina, 60 dispersi e 2 morti in raid su scuola regione Lugansk

L’Ucraina potrebbe attaccare il ponte di Crimea

Secondo quelle info l’Ucraina ha capacità e determinazione a colpire questo ponte strategicamente importante dopo la spedizione di armi occidentali che consentirebbero di portare a termine la “mission”. Secondo l’ufficiale militare, il danneggiamento del ponte di Crimea diventerebbe un duro colpo per la Russia. Dal canto suo il segretario del Consiglio nazionale per la difesa e la sicurezza ucraino Alexey Danilov aveva affermato in precedenza che le forze ucraine cavrebbero colpito il ponte non appena avessero acquisito tale capacità.

Kiev si riallinea con la strategia Nato

Il messaggio pare chiaro: colpendo il ponte l’Ucraina “si taglia i ponti” alle spalle in ordine ad una possibile trattativa che proprio sulla Crimea aveva visto la Nato opporsi. In precedenza, il Servizio di sicurezza federale russo (FSB) aveva già sventato un tentativo di attacco terroristico alla ferrovia in Crimea da parte di un sostenitore del gruppo terroristico ISIS che venne effettuato per ordine del battaglione tartaro di Crimea “Krym”. Il ponte di Crimea è il più lungo di tutta la Russia e anche d’Europa. Si tratta di un’opera colossale lunga 19 chilometri che nel 2018 venne inaugurata da Putin in persona.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli