La robotica indossabile per gestire i magazzini

·2 minuto per la lettura

Nella logistica dei supermercati americani Koninklijke Ahold Delhaize NV stanno sperimentando dispositivi noti come exosuits che, allacciati sul corpo del lavoratore, li aiutano a sollevare e a caricare mentre lavorano nei magazzini. Gli sviluppi tecnologici in questo settore rispondono ai requisiti di sicurezza e salute dei lavoratori nelle operazioni di magazzino che sono aumentate in modo esponenziale nel periodo pandemico assieme agli ordini online. La stessa Amazon ha intensificato i programmi di prevenzione degli infortuni sviluppando, tra l'altro, nuove tecnologie volte a prevenire gli infortuni da attività ripetitive.

Verve Motion, nel Massachusetts, produce dispositivi alimentati a batteria che possono ridurre dal 30% al 40% lo sforzo dovuto al sollevamento, aiutando ad alleggerire il peso sulla schiena dei lavoratori senza limitare i loro movimenti. Si stima che le società stoccaggio statunitensi abbiano aggiunto quasi 168.000 posti di lavoro tra aprile 2020 e aprile di quest'anno, segnando un aumento del 13,6%. Inoltre, la carenza di personale sta facendo aumentare i salari poiché gli operatori della logistica competono con pesi massimi tra cui Amazon che ha in programma di assumere altri 75.000 magazzinieri quest'anno. La società di logistica ProLogistix, che lavora con aziende tra cui Walmart Inc. e Target Corp., ha affermato che la paga iniziale media per i magazzinieri ad aprile è stata di 16,58 dollari l'ora, in aumento dell'8,9% rispetto allo stesso mese del 2020. Insomma, la robotica indossabile, potrebbe agevolare il lavoro, renderlo più appetibile per i lavoratori stessi e aumentare la produttività. Si tratta di dispositivi che possono essere allacciati alle spalle come uno zaino e che non riducono certo il peso degli oggetti da sollevare quanto puntano, piuttosto, a ridurre lo sforzo di chi li deve sollevare: un impegno che riguarda milioni di lavoratori che svolgono lavori di movimentazione manuale dei materiali negli Stati Uniti. Un settore, quello della robotica indossabile che interseca tutta una gamma di servizi per la logistica dalle prospettive enormi. Kenco Logistics Services sta in questo senso implementando una flotta di trattori a guida autonoma che trainano carrelli carichi di bancali. Inoltre, sta testando anche dei carrelli elevatori telecomandati dotati di tecnologia prodotta dalla startup Phantom Auto che i conducenti possono manovrare in remoto utilizzando video e audio in tempo reale.

Le società di automazione logistica affermano che la domanda per queste tecnologie è cresciuta durante la pandemia quando le aziende hanno cercato di fare fronte alle grandi oscillazioni di volume. Gartner Inc prevede che la domanda di sistemi robotici che forniscono agevolazioni ai lavoratori umani quadruplicherà entro fino al 2023.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli