La Rossini guarda al futuro: ora sosteniblità ed estero

featured 1607555
featured 1607555

Milano, 12 mag. (askanews) – Sono trascorsi 100 anni dalla nascita di Emilio Rossini che nella Bergamasca nel 1969 fondò l’omima azienda dell’abbigliamento professionale. Impresa oggi nelle mani dei figli che hanno deciso di celebrare l’anniversario storico a Milano, in un evento con una performance dedicata di Michael Raivard. Un’occasione per ripensare alla propria storia e volgere lo sguardo al futuro, con la Rossini che oggi ha voglia di crescere in Italia e all’estero. Il presidente e amministratore delegato, Marco Rossini: “E’ una tappa importantissima per noi perché significa celebrare tutto quello che è stato fatto e la crescita dell’azienda in questi anni. Il futuro è in mano nostra, la nostra idea è organizzare l’azienda in modo da farla crescere sempre di più con obiettivi ambiziosi nei prossimi 3-5 anni di continua crescita sia in Italia che all’estero”.

Oggi il fatturato estero della Rossini incide per il 5-7%, ma l’obiettivo è arrivare nel medio periodo al 25%. Intanto, nonostante i rincari e le tensioni geopolitiche, i piani per il 2022 proseguono con una crescita nei primi quattro mesi del 16% del fatturato in linea con il target. Anche grazie a scelte industriali sostenibili e alla volontà di continuare con le acquisizioni.

“La parola chiave è cercare di innovare, innovare e crescere. Innovare sul prodotto e sui materilai utilizzando materiali riclati e a basso impatto. E la crescita perché in un mondo altamente competitivo la dimensione è rilevante: riuscire a crescere e sviluppare con altre acquisizioni è sicuramente la strada da percorrere. Noi abbiamo fatto la nostra prima acquisizione nel 2021 Giblos di Carpi, specializzata in hotel, ristoranti e catering. L’obiettivo è fare altre crescite per migliorare la nostra offerta dal punto di vista dei prodotti”. Abbigliamento professionale da aggiungere alle circa 15mila referenze già prodotte dalla Rossini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli