La russa Maria Butina scarcerata negli Usa, è tornata a Mosca -3-

Ihr

Roma, 26 ott. (askanews) - Butina aveva stabilito dei contatti con la National Rifle Association (Nra), la potente lobby delle armi americana, molto vicina al Partito repubblicano. A tale scopo si era servita della propria organizzazione russa per la difesa del porto d'armi. I suoi contatti con l'Nra le avevano permesso di avvicinarsi a Donald Trump durante la campagna presidenziale del 2016.

Maria Butina è stata condannata a 18 mesi di prigione lo scorso aprile, quasi la metà dei quali riconosciuti come già scontati. Era stata accusata di "cospirazione" per "promuovere gli interessi della Russia", ma la sua condanna riguarda solo la mancata registrazione come agente straniero, un requisito richiesto dalla legge degli Stati Uniti.