La Russia ha bisogno di un “contenitore” politico e di una giustificazione "etica" all'aggressione

Bohdan Krotevych, uno dei difensori in armi della Azovstal
Bohdan Krotevych, uno dei difensori in armi della Azovstal

Nessun processo provvisorio, ma un maxi dibattimento epocale in stile Norimberga per i difensori dell’acciaieria Azovstal. Lo sta studiando come possibilità logistica la Russia che ha bisogno di un “contenitore” politico ed “etico” e di una giustificazione alla sua aggressione, originariamente partita con l’intento-movente di “denazificare” l’Ucraina. E se l’intento era quello e quello era il cardine su cui poggiare la legittimità della cosiddetta “Operazione militare speciale” allora è chiaro che anche dopo una resa il “format” nazista deve restare.

Processo “di Norimberga” per i difensori Azovstal

Insomma, Vladimir Putin lancia segnali di coerenza posticcia per motivare l’orrore che ha scatenato, il che diplomaticamente forse significa che davvero è più pronto ad ascoltare Francia e Germania di quanto non sia disposto ad utilizzare la minacciosità di Usa e Regno Unito. Si prevede dunque una sorta tribunale in stile Norimberga per processare i militari ucraini evacuati dall’acciaieria Azovstal. Mosca ci starebbe pensando come alternativa allo scambio di prigionieri.

La fonte di Donetsk e la notizia del Guardian

Ma chi è la fonte dell’informazione? Lo avrebbe detto al Guardian Denis Pushilin, leader della Repubblica popolare di Donetsk, non proprio una voce autorevolissima: “Stiamo progettando di organizzare un tribunale internazionale sul territorio della repubblica”. Il sunto è dunque che russi e milizie annesse del Donbass stanno valutando l’ipotesi di istituire un processo-spettacolo. Sarebbe un dbattimento che trarrebbe ispirazione da quello che giudicò i vertici della Germania nazista a Norimberga nel 1946. Il processo militare in questione avrebbe perfino un nome da sequel: “Norimberga 2.0”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli