La Russia manda nello spazio "Fedor", il primo robot umanoide

HuffPost

Sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) ci sarà presto un robot antropomorfo capace di interagire con gli astronauti ed eseguire lavori di una certa precisione: si tratta di Fyodor (Fedor), il primo umanoide progettato in Russia e noto anche come Skybot F-850.

Secondo i media russi, il robot decollerà da Baikonur a bordo di una navetta spaziale Soyuz MS-14. Fedor dovrebbe essere in grado di “riconoscere e riprodurre il linguaggio umano” in modo da scambiare informazioni con gli astronauti. A occuparsene a bordo dell’Iss sarà il cosmonauta russo Aleksandr Skvortsov.

Il robot può eseguire alcuni compiti in modalità automatica, ma anche imitare i movimenti di una persona. Indossando un esoscheletro collegato al robot, è infatti possibile imporre a Fedor i propri movimenti. Persino quelli delle dita, cosa che rende il robot capace di usare un cacciavite o una chiave inglese. Secondo uno dei progettisti, Yevgheni Dudorov, l’umanoide “eseguirà fino a sei esperimenti”. Quali però non è chiaro: “I compiti scientifici - spiega Dudorov - sono segreti”.

Continua a leggere su HuffPost