La Russia ha revocato la licenza all'edizione cartacea di Novaya Gazeta

KENA BETANCUR / AFP

AGI - La Giustizia russa ha revocato la licenza alla versione cartacea del quotidiano Novaya Gazeta. Il regolatore dei media russo, Roskomnadzor, aveva chiesto alle autorità competenti la revoca della registrazione del giornale indipendente, la domanda era stata presentata al tribunale distrettuale di Basmanny a Mosca il 26 luglio scorso.

Il tribunale Basmanny di Mosca ha quindi accolto la richiesta di Roskomnadzor dichiarando non valida la licenza del giornale. "Il tribunale ha soddisfatto la richiesta amministrativa di Roskomnadzor di revocare il certificato di registrazione dalla casa editrice CJSC Novaya Gazeta", ha affermato un rappresentante del tribunale citato dall'agenzia Tass.

Novaya Gazeta, il cui direttore Dmitri Muratov è stato insignito dell'ultimo Nobel per la Pace, era già stata costretta, il 28 marzo scorso, a sospendere le pubblicazioni dopo aver ricevuto un secondo avvertimento da Roskomnadzor.

Il primo avviso era stato emesso il 22 marzo e il motivo, secondo Roskomnadzor, è che la testata non avrebbe segnalato con il bollino "agente straniero" uno dei suoi articoli che l'ente regolatore aveva chiesto di modificare. Novaya Gazeta ha comunque aperto una redazione che lavora dall'Europa e solo online.