La Russia taglia le forniture di Gas alla Danimarca

Gas
Gas

Da mercoledì 1° giugno il colosso russo del gas Gazprom taglierà la forniture alla principale società energetica danese, Orsted.

La Russia taglia le forniture di gas alla Danimarca

La notizia è stata diffusa dalla società danese stessa, che ha rifiutato di aprire un conto in rubli per effettuare i pagamenti del gas, come stabilito invece da Mosca. Osted aveva già reso noto di non voler adeguarsi alle richieste russe e che, quindi “la società avrebbe continuato a pagare in euro”.

“Saremo ancora in grado di fornire gas ai nostri clienti”

L’amministratore delegato di Orsted Mads Nipper ha dichiarato che “eravamo preparati a questo scenario e ci aspettiamo di essere ancora in grado di fornire gas ai clienti“. Il gas dovrà quindi essere acquistato sul mercato europeo.

Diventano così cinque i Paesi europei a cui la Russia ha interrotto le forniture di gas: oltre alla Danimarca, nella lista ci sono Bulgaria, Finlandia, Paesi Bassi e Polonia.

Mads Nipper ha evidenziato che l’Unione europea deve diventare “indipendente da gas russo accelerando la produzione di energia rinnovabile”, ma le imposizioni russe relative ai pagamenti in rubli hanno accentuato le differenze tra gli Stati che la compongono: se alcuni hanno respinto nettamente le condizioni del Cremlino, altri, come la Germania e l’Italia, hanno invece scelto di adeguarsi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli