La salma di Benedetto XVI esposta a San Pietro. Migliaia i fedeli in coda per l'ultimo saluto

La salma di Benedetto XVI esposta a San Pietro. Migliaia i fedeli in coda per l'ultimo saluto

Istituzioni politiche e religiose, collaboratori, e centinaia di fedeli stanno rendendo omaggio nella Basilica Vaticana alla salma del Papa emerito Benedetto XVI.

Tre generazioni per dare l’ultimo saluto a Ratzinger, dal Presidente della Repubblica Mattarella, in forma privata, al presidente del consiglio Giorgia Meloni. Fino a mercoledì il feretro resterà esposto per l'omaggio dei fedeli già in coda in Piazza San Pietro.

La traslazione delle spoglie del Papa emerito dal monastero Mater Ecclesiae dove ha vissuto per quasi dieci anni, ovvero da quando Benedetto XVI si è dimesso, è avvenuta di primo mattino, alle 7 di questo lunedì. Poi il breve rito, presieduto dal cardinale Mauro Gambetti, quindi è stata ultimata la preparazione della Basilica per l'arrivo dei fedeli in visita.

Migliaia di fedeli in coda

Una folla ordinata e composta di pellegrini provenienti da diversi paesi. C’è chi lo ricorda come una persona immensa e umile, chi fa notare che "Non ha avuto mai paura di affrontare le questioni del mondo. E' stato molto aperto, al riguardo. E’ stato un innovatore. Era il custode di ciò che è stata la fede della chiesa per duemila anni”.

Tutti in coda per entrare nella basilica di San Pietro. Sacerdoti, suore, ma anche famiglie e turisti. C’è chi è arrivato a Roma per chiedere una grazia. Molti anche i turisti che, essendo in vacanza nella Capitale, ora hanno deciso di rendere omaggio al Papa emerito.

Attese in piazza San Pietro per assistere al funerale fino a 60mila persone

Sarà la prima volta nella storia che un Papa celebra i funerali di un altro Papa. Due le delegazioni ufficiali che parteciperanno, dall’Italia e dalla Germania. La Prefettura di Roma prevede in Piazza San Pietro 50-60 mila persone per le esequie, e 30-35 mila al giorno per il saluto dei fedeli. Per questo è stato dispiegato in tutta l’area il dispositivo della sicurezza.

Intanto tra le mani del Pontefice emerito c’è un rosario. E al posto dei sandali, Benedetto XVI indossa delle scarpe nere e la talare bianca che ha portato dall’elezione nella Cappella Sistina, il 19 aprile 2005, fino alla morte, il 31 dicembre.