La sanzione è di 1000 euro con annessa serrata per 5 giorni

·1 minuto per la lettura
Parrucchiere chiuso roma
Parrucchiere chiuso roma

Ai tanti dpcm del governo contenenti le norme per evitare la diffusione del contagio da covid-19, fanno inevitabilmente seguito gli interventi delle forze dell’ordine volti a sanzionare chi non li rispetta. L’ultimo esempio eclatante in tal senso arriva da Roma dove un negozio di parrucchiere in zona Esquilino è stato chiuso dopo un controllo in quanto all’interno c’erano troppe persone assembrate. Nello specifico erano 12 i soggetti, tra personale e clienti, in meno di 30 metri quadrati. La sanzione per l’esercente – un 42enne di nazionalità domenicana – è stata di 1000 euro con l’ulteriore obbligo di tenere la serranda abbassata per 5 giorni.

Parrucchiere chiuso a Roma: troppe persone

Stando a quanto riferito dalle forze dell’ordine che hanno eseguito il controllo, nell’esercizio commerciale oltre all’assembramento sarebbe anche stata riscontrata l’assenza di prodotti igienizzanti e il mancato utilizzo della mascherina da parte di molti dei soggetti coinvolti. Inoltre, anche da un punto di vista amministrativo, il negozio di parrucchiere avrebbe presentato diverse irregolarità per le quali è stata inviata anche una segnalazione al municipio di competenza.

Linea dura quella seguita dagli agenti delle forze dell’ordine della Capitale in un più ampio piano di controlli a tutela della salute pubblica dato il periodo di grande pressione pandemica. In questo caso specifico le operazioni sono state condotte dalla Polizia Locale del I Gruppo, sotto la guida di Maurizio Maggi e in collaborazione con il Commissariato Esquilino della Polizia di Stato.