La Sapienza alla guida della nuova università europea Civis

Red/Gtu

Roma, 22 lug. (askanews) - La Sapienza di Roma alla guida della nuova università europea Civis: il rettore Eugenio Gaudio è stato eletto presidente dell'alleanza Civis - A European Civic University, la nuova università europea finalizzata alla costruzione di uno spazio integrato, recentemente selezionata e finanziata per 5 milioni di euro dalla Commissione europea.

Civis, con circa 400mila studenti e 55mila tra docenti e personale tecnico-amministrativo, è la più grande tra le 17 reti universitarie europee - di cui 11 partecipate da Atenei italiani - che hanno ottenuto il finanziamento dell'Unione europea a seguito della prima call Erasmus+ "European Universities".

Insieme alla Sapienza fanno parte della rete le università Aix-Marseille University per la Francia, l'università Ethniko kai Kapodistriako Panepistimio di Atene per la Grecia, Universitatea di Bucarest per la Romania, Universidad Autónoma de Madrid per la Spagna, Eberhard Karls University di Tübingen per la Germania, Université libre de Bruxelles per il Belgio, Stockholms University per la Svezia.

"Come Sapienza stiamo raccogliendo i frutti di un lavoro lungo e complesso che ha come obiettivo l'internazionalizzazione, per il quale in questi anni abbiamo moltiplicato gli accordi di collaborazione e attivato un numero sempre maggiore di corsi in lingua inglese", ha spiegato il rettore Eugenio Gaudio, sottolineando che "gli indicatori appena diffusi nel Rapporto di Alma Laurea confermano tra i nostri iscritti la presenza del 5,8 % di cittadini esteri, con un picco per le lauree magistrali del 7,1%, cioè più del doppio della media nazionale. Sono fermamente convinto che la conoscenza non ha e non deve avere confini e che l'università sia il luogo in cui meglio si possa apprendere, consolidare e diffondere l'idea di un futuro di crescita".(Segue)