La Sapienza ricorda Serena Cosentino e Hesam Shahisavandi, morti nell’incidente del Mottarone

·2 minuto per la lettura
La Sapienza ricorda Serena Cosentino e Hesam Shahaisavandi, morti nell’incidente del Mottarone
La Sapienza ricorda Serena Cosentino e Hesam Shahaisavandi, morti nell’incidente del Mottarone

Lo scorso 28 maggio, con una cerimonia commemorativa, la comunità accademica della Sapienza di Roma ha voluto ricordare Serena Cosentino e Mohammadreza Shahisavandi, i due giovani studenti che hanno perso la vita nella tragedia della funivia Stresa-Mottarone.

La Sapienza ricorda Serena ed Hesam, vittime della strage del Mottarone

Lacrime e commozione sul piazzale Minerva in occasione della cerimonia di commemorazione per la giovane coppia di fidanzati Serena ed Hesam – diminutivo con cui tutti chiamavano il ragazzo – in cui l’intera comunità universitaria ha espresso il suo profondo cordoglio e ha reso omaggio ai due studenti e a tutte le vittime del disastro.

Chi erano Serena ed Hesam, vittime dell’incidente della funivia del Mottarone

La vita di Serena, 27enne originaria di Diamante in provincia di Cosenza, laureata con 110 e lode in Monitoraggio e riqualificazione ambientale alla Sapienza nel 2019, è stata stroncata nel tragico incidente della funivia del Mottarone, in cui è rimasto ucciso anche il fidanzato Hesam, iscritto al corso di laurea magistrale in Ingegneria civile con indirizzo geotecnico, che stava ultimando la tesi per laurearsi a luglio, e che nel frattempo, per mantenersi la permanenza a Roma, lavorava presso una gelateria nel quartiere Prati.

Da qualche mese Serena si era trasferita a Verbania, dove aveva preso servizio come borsista presso la sede dell’IRSA-CNR, riuscendo a fare della sua passione per la natura e l’ambiente un lavoro, e proprio domenica scorsa, i due avevano deciso di fare una gita sul Lago Maggiore.

Il cordoglio degli amici di Serena ed Hesam, morti sul Mottarone

Durante la cerimonia di commemorazione, gli amici dei due giovani studenti hanno portato un ricordo dei momenti trascorsi insieme tra i corridoi dell’università e hanno deposto fiori e foto di Serena e Hesam sotto uno striscione con l’immagine dei due fidanzati felici ripresa nella Città universitaria. Tra i presenti anche i colleghi di lavoro del ragazzo, che commossi lo hanno ricordato: “Domenica è stato il giorno più triste per tutti noi. Perdiamo un amico, una parte importante della nostra famiglia. È stato un onore lavorare con te. Ci hai insegnato a sorridere e non mollare mai di fronte alle avversità della vita e tutto queste battaglie insieme rimarranno per sempre in noi!“.

Nei pensieri e nel cuore di tutti coloro che li hanno avuti vicino come compagni, studenti e colleghi, resterà sicuramente il ricordo indelebile di due giovani ragazzi che sognavano un futuro insieme, la cui vita è stata stroncata prematuramente nel terribile incidente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli