La scelta delle vacanze in agriturismo

La scelta delle vacanze in agriturismo

Se per molti il mare è sinonimo di vacanze, sono moltissimi i turisti che scelgono di trascorrere il loro tempo libero a contatto con la natura. Agriturismo significa tranquillità, buon cibo ma soprattutto ampi spazi verdi. Paesaggi incantevoli, aria sana senza tralasciare lo sport. Lunghe passeggiate e percorsi in bicicletta.

La scelta dell’agriturismo

Scegliere di trascorrere le proprie vacanze in campagna, significa avere un punto di vista differente di consapevolezza culturale. Il fondersi di cultura, aria aperta, arte e agricoltura ha fatto sì che la scelta dell’agriturismo scalasse le classifiche delle mete più gettonate.

L’agriturismo oltre ad essere una meta per vacanze, è stato il primo esempio di multifunzionalità in agricoltura. Con la ristrutturazione di antiche edilizie rurale i vantaggi ottenuti sono molteplici. Turismo a gonfie vele e ritorno in auge di obsolete strutture in disuso.

Turismo in aumento

Secondo una stima dell’anno scorso la scelta dell’agriturismo come meta per le vacanze è aumentata di circa il 12%. Quasi un terzo delle richieste arriva da turisti stranieri. Gli agriturismi lombardi sono in netta crescita. Le caratteristiche principali di questi splendidi posti sono la ristorazione ed un susseguirsi di eventi e attività all’aria aperta.Dati alla mano, in media, gli italiani trascorrono circa 3 notti con una spesa di circa 35 euro a persona, al giorno.

La regina indiscussa del settore degli agriturismi in Italia si conferma la Toscana. Basta pensare che da sola, la regione attira circa il 27% delle richieste totali.