La seconda battaglia del Don. Trump riparte, destinazione 2024

Carlo Renda
·Vicedirettore HuffPost
·1 minuto per la lettura
Trump (Photo: Reuters)
Trump (Photo: Reuters)

“We will be back, in some form”. Sono state queste le ultime parole pronunciate da Donald Trump meno di sei settimane fa, mentre con Melania lasciava per l’ultima volta la Casa Bianca. “Ritorneremo, in qualche modo” diceva, prima di consegnarsi a un periodo di quasi costante buio mediatico, “agevolato” dalla chiusura dei suoi profili social sulle principali piattaforme. Un silenzio che si è fatto giorno dopo giorno una voce che presagiva roboanti annunci dal palco di Orlando, Florida, teatro del Cpac, Conferenza dei conservatori americani. L’annuncio clamoroso che alcuni attendevano, la candidatura alle presidenziali del 2024, non c’è. Trump lancia però dal palco dal design “nazi” la sua seconda battaglia politica, autoproclamandosi leader incontrastato del Partito Repubblicano. “Sono qui davanti a voi oggi per dirvi che il viaggio incredibile che abbiamo cominciato insieme quattro anni è tutt’altro che finito” sono le parole dell’ex presidente. “Potrei anche decidere di correre nuovamente” per la Casa Bianca, dice tra gli applausi e le urla della platea.

Il Cpac che lo ha accolto con una statua dorata mostra a chi, dentro il Gop, vorrebbe accantonare il trumpismo, che non è proprio aria. Il popolo dei conservatori segue la retorica dell’ex presidente, quella delle elezioni rubate, dell’usurpatore alla Casa Bianca, dello spettro socialista, dell’irredentismo politico, del Maga (Make America Great Again). Qui, tra l’altro, Covid sembra un complotto, quasi ignorate le precauzioni anti-Covid, rare le mascherine, scandita la parola ‘freedom’ in sala ogni qual volta dagli altoparlanti arriva l’invito ad indossare le mascherine.

Uscito indenne dallo sconclusionato tentativo democratico – il secondo – di impeachment al Congresso, Donald Trump si riprende un partito che non ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.