La seconda ondata di calore dell’estate 2021 toccherà oggi la sua massima incidenza

·3 minuto per la lettura
Oggi, 8 luglio, è atteso il picco delle temperature
Oggi, 8 luglio, è atteso il picco delle temperature

Caldo record in Italia per la prima ondata di calore del mese di luglio, oggi è previsto il picco di 40 gradi al sud. Arriverà nelle ore della giornata di oggi, giovedì 8 luglio, il picco dell’ondata di caldo estivo causata dall’anticiclone africano. Un’ondata che nel corso della giornata di oggi porterà le temperature a superare i 40 gradi in alcune località del Sud Italia e a sfiorarle nel Centro. Come previsto nelle ore scorse invece al Nord arriverà invece una perturbazione atlantica con forti temporali, raffiche di vento e grandinate, a traino dei quali si registrerà un calo delle temperature, anche se molto meno brusco di quanto non lascino supporre fenomeni così estremi.

Oggi il picco di 40 gradi al sud Italia: ondata forte ma veloce

La prima ondata di calore di luglio 2021 è la seconda dall’inizio dell’estate e, come spiegato dal colonnello Mario Giuliacci, “per la sua rapidità, come tutte quelle che non durano più di tre giorni, non dovrebbe causare danni gravi alle persone”. Perché? Perché è destinata ad esaurirsi entro venerdì e a stemperarsi in un fine settimana decisamente più fresco all’inizio ma a sua volta diviso in due. Da domenica infatti è previsto l’arrivo della “terza ondata di calore dell’estate, con l’anticiclone africano che già domenica tornerà ad affacciarsi al Sud, per raggiungere il picco dei 40 gradi nella giornata di martedì 13”.

Oggi il picco di 40 gradi al sud: bollino rosso e Campobasso, afa anche in Sicilia e Ciociaria

Insomma, oggi farà caldo, e tanto e il caldo per ora si prenderà brevi stop ma non andrà via. Lo spiega meglio di tutti il bollettino quotidiano delle ondate di calore curato dal ministero della Salute. Quella nota segnala per oggi, giovedì 8 luglio, invece, l’allerta di “livello 3” (bollino rosso) a Campobasso e di “livello 2” a Bolzano, Frosinone, Palermo, Perugia e Roma. Attenzione, si parla di allerta di livello 2 quando ci sono “condizioni meteo che possono rappresentare un rischio per la salute, in particolare nei sottogruppi di popolazione più suscettibili”.

Oggi il picco di 40 gradi al sud, con l’allerta di livello 3 rischi per le persone fragili

E quello di livello 3 previsto per oggi in alcune zone dell’Italia in particolare al Centro Sud? Indica “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”. Nel dettaglio di quella che è la giornata più calda dell’ondata la situazione è questa: al Sud la colonnina raggiungerà il suo massimo oltre i 40 gradi con il caldo che proseguirà anche domani, al Centro Italia dopo una mattinata calda dovrebbero intravedersi le prime nuvole che domani inizieranno a rinfrescare l’aria come sta già accadendo al Nord. Sabato è prevista una giornata di tregua in tutta la penisola mentre domenica è in arrivo una terza ondata.

Afa, oggi il picco di 40 gradi al sud, poi tregua ma domenica ancora caldo

Lo ha spiegato sempre Giuliacci al Messaggero: “Una nuova ondata sempre veloce con temperature di 33-35 gradi nelle solite zone interne del Sud e 28-32 nel resto d’Italia, con il picco che si avrà martedì, dove le zone interne di Puglia, Calabria e Sicilia potranno arrivare a 40 gradi, Emilia Romagna, Marche e Umbria si attesteranno tra i 36 e i 39 gradi, mentre la restante parte del paese dovrebbe restare tra i 28 e i 32 gradi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli