La senatrice contro l'entrata degli azzurri in maggioranza

·2 minuto per la lettura
Lezzi Berlusconi mafioso
Lezzi Berlusconi mafioso

La senatrice del Movimento 5 Stelle, Barbara Lezzi, si schiera contro un possibile ampliamento della maggioranza di governo che vada ad includere nella coalizione giallorossa anche l’azzurro di Forza Italia di Berlusconi. La pentastellata non usa mezzi termini, ricordando che il Cavaliere sia un condannato per mafia, e dunque un mafioso. A non piacere alla senatrice è l’intenzione di Italia Viva e del Pd di creare una più ampia coalizione di governo, ipotesi dimostra dal via libera alla modifica anti-scalata nel decreto Covid in favore delle aziende Mediaset. “Ricordo al M5S – ha a Repubblica la Lezzi – che Forza Italia è un partito fondato da un condannato per mafia. Commetto peccato se chiedo prudenza?”.

Lezzi: “Berlusconi è un mafioso”

Il MoVimento 5 Stelle appare dunque sempre più diviso al suo interno tra le anime filo governative, portate avanti da Di Maio – che pure ha appoggiato il dialogo con le opposizioni – e quelle più affezionate alle origini del Vaffaday, di cui il portavoce numero uno è Alessandro Di Battista. Il possibile ritorno al governo del nemico numero uno di quello che fu il primo Movimento, Silvio Berlusconi, crea nuovi e più netti squilibri.

La Lezzi ha poi ribadito il proprio pensiero in post su Facebook: “Renzi e il Partito Democratico pressano per far entrare Berlusconi in maggioranza. I risultati di questa alleanza sono ben conosciuti dagli italiani – scrive la senatrice – Abbiamo già dimenticato il patto del Nazareno? O abbiamo dimenticato il governo Monti? A chi dobbiamo i tagli che hanno indebolito la nostra sanità pubblica? E chi ha ridotto al lumicino le risorse per la scuola ? E i pensionati, i diritti dei lavoratori umiliati? Ricordiamo tutto e stiamo ancora pagando tutto“. Poi una richiamo ai 5 Stelle, affinché tutti possano presentarsi compatti contro questa ipotesi di maggioranza allargata: Il M5S sia compatto su questo pericoloso fronte, Berlusconi è un pregiudicato che ha fondato il suo partito con un condannato per mafia. Non può avere un posto in maggioranza con noi, non fidiamoci della sua versione responsabile, sappiamo quanto sia falsa”.