La Serie A sta pensando a una centrale unica per i tamponi

·1 minuto per la lettura

AGI - Sospensione del campionato Primavera 1 e della Primavera Tim Cup di calcio a partire dal 13 novembre e possibile implementazione del protocollo anti-Covid con l'individuazione di una centrale unica per i tamponi. Questi i temi principali emersi dall'ultimo consiglio della Lega Serie A di calcio riunitosi nella giornata di venerdì.

"La Lega Serie A - si legge in una nota - con il supporto della Federazione Medico Sportiva Italiana e del suo presidente Maurizio Casasco, per tutelare la salute dei tesserati e garantire la prosecuzione delle competizioni, studierà nei prossimi giorni le modalità per implementare ulteriormente per la Serie A il protocollo medico, sulla base di quello già predisposto da Figc e Cts". 

L'obiettivo finale è quello di evitare di arrivare ad avere differenze fra i test che le squadre effettuano per il campionato, scegliendo un laboratorio, e quelli per le competizioni della Uefa, che si affida invece al Synlab.

"La Fmsi, inoltre, individuerà e proporrà alla Lega Serie A il protocollo secondo cui dovranno essere effettuati i tamponi per la ricerca del Sars-Covid 19, anche nell'auspicata ipotesi di centralizzazione già discussa in Consiglio". 

Casasco aveva già accennato a questa proposta parlando con la Gazzetta dello Sport: "Ne ho parlato con il presidente Dal Pino e siamo allineati sul bisogno di cambiare il sistema del massimo campionato, che ha necessità e possibilità diverse rispetto agli altri".