La settimana nel mondo - Europa e Ue -17-

Fth

Roma, 25 gen. (askanews) -

Bce/*Lagarde: rischi eurozona si smorzano, vedo aspetti positivi Ma serviranno cifre più alte da imprese per risalita inflazione

Roma, 24 gen. (askanews) - "Quando guardo all'area euro vedo alcuni aspetti positivi e alcune preoccupazioni". Lo ha affermato la presidente della Bce, Christine Lagarde, intervenendo ad un panel al Wef a Davos. Il primo aspetto positivo citato è l'occupazione, che resta in crescita e "non è mai stata così alta". Crescono anche i salari, con ritmi "nella media", secondo Lagarde.

"Quello che non vediamo è la trasmissione della crescita di occupazione e salari sui prezzi e francamente - ha avvertito - è un po strano". Bene anche il commercio, in ripresa dopo i recenti cali drammatici. "Siamo felici di vedere accordi perché rimuovono incertezza", ha detto.

"I rischi al ribasso sull'area euro sono in qualche misura meno pronunciati". Lagarde ha citato la Brexit mentre ha sottolineato la tenuta dell'attività delle imprese del terziario, a fronte di un quadro del manifatturiero che resta in affanno ma si avvicina alla neutralità. "Le attese delle imprese migliore e vediamo che l'inflazione si muove flebilmente al rialzo. Ma serviranno numeri ben più alti per cambiare significativamente", ha concluso la presidente della Bce.(Segue)