La settimana nel mondo - Usa e Americhe -21-

Fth

Roma, 13 giu. (askanews) -

Usa/ ##Statue a rischio in proteste antirazziste: da Churchill a Colombo I movimenti nati dopo morte Floyd chiedono rimozione

Roma, 12 giu. (askanews) - Continua l'ondata di proteste antirazziste, infuocate dalla morte dell'afroamericano George Floyd durante un fermo di polizia a Minneapolis, e obiettivo della rabbia sono sempre di pi le statue di figure legate al colonialismo europeo e alla tratta di schiavit, da Churchill a Cristoforo Colombo, sparse in tutto il mondo.

Le statue che sono state abbattute sono moltissime e di tante altre gruppi virtuali e petizioni chiedono la rimozione.

EDWARD COLSTON: Tra le prime a cadere stata quella Edward Colston, mercante-filantropo di Bristol arricchitosi per nel Seicento anche con il commercio degli schiavi dall'Africa occidentale. La statua stata strappata dal piedistallo e gettata nel porto di Bristol da un gruppo di manifestanti. (Segue) (Segue)