La sfida di Barilla a colpi di pancake sul mercato della colazione

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 feb. (askanews) - In tempi di sfide a colpi di biscotti, Barilla rafforza la propria posizione sul mercato della prima colazione. E lo fa con una novità, targata Mulino Bianco: i pancake pronti all'uso, lanciati non a caso nella giornata dedicata a queste frittelle inglesi, con cui punta a conquistare quei 4 milioni di italiani, principalmente famiglie con bambini e giovani, che oggi se ne dichiarano consumatori.

Per il brand che ha di fatto reinventato la colazione degli italiani a partire dagli anni 70, i pancake rappresentano un'alternativa alla classica colazione all'italiana, diffusa Oltremanica, dove la tradizione è tale che c'è addirittura una giornata dedicata a questo piatto. In occasione del martedì grasso, infatti, ogni anno ci si sfida in vere e proprie competizioni, i Pancake Race, correndo con una padella in mano mentre si fanno saltare le frittelle nell'olio.

E in Italia? Non siamo ancora alle gare a suon di pancake, ma secondo un'indagine Nielsen per Barilla il 43% ha consumato pancake almeno una volta, soprattutto a casa (84%) e il 74% li ha preparati partendo da ingredienti semplici o preparati base già pronti. Non solo, il 44% degli intervistati li considera una alternativa alla propria colazione tradizionale. Ecco dunque, che cavalcando questo nuovo trend alimentare, Barilla lancia la sua sfida a colpi di pancake con un prodotto già pronto all'uso (il 54%dei consumatori è restia al consumo per via della praticità e della preparazione), proponendo confezioni da quattro monoporzioni ognuna delle quali contiene due pancake, non a caso la quantità consumata da sei consumatori su 10.