La sfida spaziale di Musk, Branson e Bezos

·3 minuto per la lettura

La Virgin Galactic Holdings Inc. di Richard Branson ha compiuto un ulteriore passo avanti verso l'obiettivo di inviare i propri clienti ai confini dello spazio: la scorsa settimana Federal Aviation Administration (FAA) ha aggiornato la sua attuale licenza di operatore di trasporto spaziale commerciale ampliandola e consentendo alla società di portare i propri clienti nello spazio. È la prima licenza concessa a una società per il trasporto spaziale di persone e, contestualmente, Virgin Galactic ha reso noto ha reso noti i dettagli del volo test dello scorso 22 maggio. Michael Colglazier, amministratore delegato di Virgin Galactic, ha spiegato: “Il volo si è svolto in modo impeccabile e i risultati dimostrano la sicurezza e l'eleganza del nostro sistema di volo. L'approvazione da parte della FAA della nostra licenza di lancio commerciale completa, insieme al successo del nostro volo di prova del 22 maggio, ci dà fiducia mentre procediamo verso il nostro primo volo di prova con equipaggio completo quest'estate”. Le azioni Virgin Galactic sono aumentate di circa il 30% in seguito a questo annuncio.

Virgin in questa corsa è in competizione diretta con Blue Origin LLC. Anche la società fondata da Jeff Bezos punta a trasportare i turisti spaziali su brevi voli suborbitali e all'inizio di questo mese ha annunciato che il suo primo volo con equipaggio si svolgerà a luglio, con lo stesso Bezos come passeggero. Blue Origin ha fatto domanda ma non ha ancora ricevuto l'approvazione per la licenza. Un portavoce della FAA ha dichiarato: “Come per tutte le revisioni delle domande di licenza, la FAA prenderà una decisione quando e se tutti i requisiti normativi saranno soddisfatti”. Blue Origin intanto ha comunicato che si va formando l'equipaggio del New Shepard, il razzo che prenderà il volo il prossimo 10 luglio. I primi due membri sono Jeff Bezos stesso e suo fratello Mark. Per il terzo posto è stato assegnato con un'asta iniziata il 5 maggio e suddivisa in tre fasi: nella prima si accoglievano le offerte non visibili, nella seconda i partecipanti dovevano superare la cifra ora visibile e il 12 giugno è stata avviata l'asta in diretta streaming su YouTube, alla quale hanno partecipato quasi 7.600 persone di 159 paesi. All'inizio della terza fase, l'offerta più alta era di 4,8 milioni di dollari. In circa 5 minuti, la somma è arrivata ai 28 milioni di dollari finali che saranno devoluti alla fondazione Club for the Future. Le altre persone che comporranno l'equipaggio verranno annunciate nelle prossime settimane.

New Shepard è una capsula riutilizzabile che porterà sei persone oltre la linea di Karman, ovvero la linea immaginaria che identifica il confine tra l'atmosfera terrestre e lo spazio a circa cento chilometri dal suolo. Il volo prevede una durata di circa 11 minuti, al termine dei quali la capsula e il razzo Blue Origin 3 torneranno sulla Terra. Blue Origin ha fino a questo momento effettuato 15 lanci di test ed è pronta, con il sedicesimo, a viaggiare con a bordo un equipaggio. Bezos ha affermato: “Vedere la terra dallo spazio è un’esperienza che ti cambia. Modifica il tuo rapporto con questo pianeta, con l’umanità. C’è una sola terra. Voglio essere su questo volo perché è ciò che voglio fare da tutta la vita. È un’avventura. Per me è qualcosa di importante”. Il tutto senza dimenticare SpaceX di Elon Musk. IL progetto ha di recente inviato un equipaggio sulla stazione spaziale internazionale a bordo di una navicella riutilizzabile e punta a lanciare il suo primo volo spaziale con civili entro il 2021. L’equipaggio di SpaceX sarà composto da quattro persone e avrà a bordo l’imprenditore tech Jared Isaacman mentre gli tre posti saranno assegnati con un’asta i cui proventi saranno devoluti in beneficenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli