La sindaca di Marzabotto scrive: "È ora di applicare la Costituzione e la legge contro chi dalla legge è fuori da sempre""Basta alla violenza squadrista": Cuppi (presidente Pd) lancia una petizione per lo scioglimento

·1 minuto per la lettura
(Photo: CECILIA FERRARAANSA)
(Photo: CECILIA FERRARAANSA)

Dopo la devastazione della sede nazionale della Cgil aumentano le richieste di scioglimento di Forza Nuova. Domani il Pd, con Emanuele Fiano, presenterà una mozione in Parlamento. Intanto la presidente dei democratici, Valentina Cuppi, sindaca di Marzabotto, ha lanciato una petizione su Change.org per sciogliere organizzazioni e partiti neofascisti. “I fatti di Roma sono solamente l’ultima goccia. È ore di dire basta alla violenza squadrista e fascista. Un basta definitivo. È ora, come già richiesto dall’Anpi nell’appello ‘Mai più fascismi’, di sciogliere Forza Nuova, CasaPound, Lealtà Azione, Fiamma Tricolore e tutti i partiti e movimenti che si rifanno alle idee e alle pratiche del fascismo”, scrive.

″È ora - scrive la sindaca di Marzabotto - di sostenere le iniziative parlamentari finalizzate a bandire le organizzazioni neofasciste di estrema destra. È
ora, insomma, di fare semplicemente questo: di applicare la Costituzione e la legge contro chi dalla legge è fuori da sempre”, continua. La petizione in poco tempo ha quasi raggiunto le cinquemila firme. “La sostiene e la firma anche il sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, che come me che sono sindaca di Marzabotto qualcosa sull’orrore nazifascista la sa”, prosegue Cuppi.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli