La situazione dei contagi a Roma e nel Lazio, zona per zona

Gian Franco Coppola

"Rispetto a ieri registriamo un aumento dei casi di positività, ma c'è anche un raddoppio delle persone clinicamente guarite, ovvero quei pazienti in attesa dei due test consecutivi di negatività che clinicamente diventano asintomatici". Lo ha detto l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato al termine della videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl.

Questa, comunque, la situazione nelle Asl e A.O:

Asl Roma 1 - Nessun nuovo caso positivo. Si segnala il primo caso guarito a domicilio: si tratta di una donna negativizzata che, dopo un primo ricovero allo Spallanzani, era stata posta in isolamento domiciliare. 362 le persone in sorveglianza domiciliare, mentre 63 hanno terminato la sorveglianza. Da martedì 17 marzo 8 posti in più di pneumologia. 

Asl Roma 2 - 5 nuovi casi positivi. 998 le persone in sorveglianza domiciliare. Saranno attivati in 48 ore 2 posti in più di terapia intensiva e 4 di pneumologia il 18 marzo. 

Asl Roma 3 - 2 nuovi casi positivi. 152 le persone in sorveglianza domiciliare.

Asl Roma 4 - 4 nuovi casi positivi. 62 le persone uscite dalla sorveglianza domiciliare, mentre 150 persone rimangono in sorveglianza domiciliare. 

Asl Roma 5 - 4 nuovi casi positivi. 1.222 le persone in sorveglianza domiciliare.

Asl Roma 6 - 8 nuovi casi positivi. 780 le persone in sorveglianza domiciliare;

Asl di Latina - 7 nuovi casi positivi. Deceduta una donna di 82 anni con grave scompenso cardiaco e insufficienza renale. Si tratta della donna di Formia per cui è stato richiesto esame autoptico. 1.200 le persone in sorveglianza domiciliare;

Asl di Frosinone - 2 nuovi casi positivi. 321 le persone in sorveglianza domiciliare. Domani sarà attivata l'area COVID-19 con implemento di 2 posti letto di terapia intensiva;

Asl di Viterbo - 2 nuovi casi positivi. 167 le persone in sorveglianza domiciliare. Il 13 marzo saranno implementati 4 posti letto di terapia intensiva;

Asl di Rieti - Nessun nuovo caso positivo. 160 le persone in sorveglianza domiciliare. Il 16 Marzo saranno attivati 11 posti di terapia intensiva.