La situazione emergenziale nel nosocomio lombardo.

·1 minuto per la lettura
pediatria Ospedale Civile Brescia
pediatria Ospedale Civile Brescia

In questa nuova del covid in Italia aumentano anche i contagi tra i giovanissimi, con molti ospedali che da settimane segnalano la presenza di diversi bambini ricoverati. Tra questi c’è anche il l’Ospedale Civile di Brescia nel cui reparto di pediatria sono esauriti tutti i posti letto covid.

Il reparto di pediatria dell’Ospedale Civile di Brescia

Da inizio della pandemia, rendono noto dal nosocomio lombardo, non era mai successo che si raggungessero 10 casi di ricovero. Altro dato che alza ancor di più la soglia dell’attenzione su questa situazione emergenziale è il fatto che oltre la metà dei bambini ricoverati a Brescia abbia meno di 3 anni. Dall’Ansa si apprende poi che, per fortuna, nessuno di loto sarebbe in gravi condizioni.

Ospedale Civile di Brescia, emergenza pediatria

“I contagi in età pediatrica – ha detto a Fanpage Annamaria Staiano, presidente della Società Italiana di Pediatria – stanno progressivamente aumentando soprattutto nella fascia d’età sotto i 10 anni, ovvero quella non coperta dalla vaccinazione. Questi bambini rappresentano dei veri e propri serbatoi per il virus”.

Ospedale Civile di Brescia, posti finiti in pediatria

Per la dottoressa Staiano andrebbero dunque incentivate le vaccianzioni tra i bambini, visto e considerato che si tratta delle fasce d’età nella quali le somministrazioni vanno più a rilento. “L’unica arma per combattere le ritrosie dei genitori è la corretta informazione – ha aggiunto – i vaccini sono efficaci e sicuri anche per i bambini tra i 5 e gli 11 anni”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli