La soddisfazione del premier Plenkovic per una scelta che renderà “l’economia più resiliente”

Il primo ministro croato Andrej Plenkovic
Il primo ministro croato Andrej Plenkovic

La Croazia aderirà alla zona euro, dal I gennaio 2023 avrà moneta unica e si registra la piena soddisfazione del  premier Andrej Plenkovic per una scelta che renderà “l’economia più resiliente”. Il dato è ufficiale: la Croazia aderirà alla zona euro dal prossimo primo gennaio 2023. Lo ha stabilito il Consiglio Europeo che ha adottato in merito ed asseverato gli ultimi 3 atti giuridici necessari per l’ingresso del Paese Ue nel paradigma monetario UE. Oggi, 12 luglio, il Consiglio ha adottato “gli ultimi tre atti giuridici necessari per consentire alla Croazia di introdurre l’euro il primo gennaio 2023.

La Croazia aderirà alla zona euro

Ciò completa il processo nell’ambito del Consiglio che consentirà alla Croazia di diventare membro della zona euro e di beneficiare dell’uso della moneta comune dell’UE, l’euro, a partire dal prossimo anno”. A darne menzione è il ministro delle Finanze della Repubblica Ceca Zbynek Stanjura, che ha detto: “Desidero congratularmi con il mio omologo, Zdravko Marić, e con l’intera Croazia per essere diventato il ventesimo paese ad aderire alla zona euro. L’adozione dell’euro non è una gara, ma una decisione politica responsabile.

Il primo ministro: “Crescerà il numero di cittadini”

La Croazia ha soddisfatto con successo tutti i criteri economici richiesti e utilizzerà l’euro a partire dal primo gennaio 2023”. Tre atti giuridici specifici fissano i criteri di ingresso della Croazia, ed uno di essi “fissa il tasso di conversione tra l’euro e la kuna croata a 7,53450 kuna per 1 Euro. Ciò corrisponde all’attuale parità centrale della kuna nel meccanismo di cambio”. Ha chiosato il premier croato Andrej Plenlovic: “L’introduzione dell’Euro renderà la nostra economia più resiliente e aumenterà il livello dei cittadini nel lungo periodo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli