La sondaggista Ghisleri: la via giudiziaria non funziona

Plg

Roma, 21 gen. (askanews) - "La via giudiziaria non funziona. Vestire i panni della vittima ormai conviene elettoralmente": è quanto afferma la sondaggista Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, intervistata dal quotidiano La Stampa.

A pochi giorni dal voto in Emilia Romagna,"probabilmente Salvini ha valutato che, tanto, a giudizio sarebbe finito lo stesso, per cui non aveva nulla da perdere e soltanto da guadagnare trasformandolo in un tema di campagna elettorale. Così può far pesare, accanto alle questioni locali, due suoi cavalli di battaglia come l'immigrazione e il ruolo dell'Italia in Europa".

Mentre il centrosinistra "su quel terreno non si sente altrettanto forte, dunque ha cercato di evitare lo scontro sulla Gregoretti, anche a costo di trasmettere una certa sensazione di ambiguità".

La via giudiziaria, continua Ghisleri, "elettoralmente non ha mai funzionato. L'attacco concentrico su un leader lo trasforma in vittima, gli sviluppa intorno una rete di solidarietà. In questi giorni si celebra il ventennale di Bettino Craxi e mi pare che il rimpianto prevalga. Idem Silvio Berlusconi: più veniva processato e più guadagnava in popolarità. Ciò vale pure per Salvini".