La Spagna esonera il ct Lopetegui dopo il "caso Real". Al suo posto l'ex blanco Fernando Hierro

Huffington Post

Julen Lopetegui è stato esonerato dal suo incarico di ct della Spagna, a 48 ore dall'esordio della nazionale iberica al Mondiale di Russia 2018. Lo ha annunciato il presidente della federcalcio spagnola, Luis Rubiales, in una conferenza congiunta con Lopetegui dal ritiro di Krasnodar.

A determinare la decisione, che arriva a due giorni dall'esordio col Portogallo, l'annuncio a sorpresa del Real Madrid che ieri ha ufficializzato l'ingaggio del tecnico per la prossima stagione. Quando Lopetegui era legato da un contratto fino al 2020 con la Spagna. Uno sgarbo inaccettabile per la federcalcio spagnola: "Ringraziamo Lopetegui per il lavoro fin qui svolto, ma a questo punto è necessario sollevarlo dal suo incarico. Il problema è come sono state fatte le cose con la totale assenza di partecipazione della Federcalcio spagnola, che è qualcosa che non possiamo ignorare. Lopetegui è un professionista impeccabile, ma i modi sono importanti. - ha spiegato il presidente della Rfef Rubiales, che ha preso questa decisione nonostante la volontà della squadra, che si era schierata per l'attuale ct - "Ho parlato con i giocatori, si impegneranno al massimo con la nuova conduzione tecnica per vincere il Mondiale"

Ora la panchina delle furie rosse sarà affidata, ironia della sorte, proprio a un altro "blanco": l'ex difensore e capitano del Real Fernando Hierro, che fino a poco fa era direttore tecnico della Nazionale. E che ora si ritroverà a guidare una delle grandi favorite del mondiale, con una sola panchina all'attivo nel 2016-17 al timone dell'Oviedo, squadra della seconda divisione spagnola.


Continua a leggere su HuffPost