La Spezia, uccide la moglie malata e si toglie la vita


La Spezia, uccide la moglie malata e si toglie la vita

Omicidio-suicidio in un appartamento in via Nazionale, nel centro della Spezia. Un uomo ha ucciso la moglie sparandole e poi si è tolto la vita. L’autore del gesto è un carrozziere in pensione di circa 75 anni e la moglie è una coetanea.

LEGGI ANCHE: Dramma nel Torinese, uccide la figlia disabile a martellate

Al momento del gesto, in casa c'era una assistente familiare ora in stato di choc. Il dramma familiare è avvenuto in tarda mattinata. L'arma pare fosse detenuta legalmente, come riporta Ansa, e sul posto è intervenuta la Polizia insieme al personale del 118.

VIDEO - Arizona, sceriffo maltratta disabile

I motivi dell’omicidio-suicidio sembrano dettati dal precario stato di salute di entrambi i coniugi. La donna, a quanto sembra, soffriva di Alzheimer ed aveva bisogno dell'assistenza continua di una badante. Al marito, invece, da tempo avevano avevano diagnosticato un tumore e si sottoponeva a terapie.

Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo ha atteso che la badante non fosse in stanza con loro per compire il suo piano. Sul posto è arrivato subito il figlio della coppia. In molti, nel quartiere, ricordano la coppia, con lui che spingeva la carrozzina con cui portava in giro la moglie.