La spiaggia di Trieste che divide uomini e donne con un muro

La spiaggia Lanterna (foto: Fabio Omero/Flickr)

A Trieste c'è una spiaggia molto particolare che è assolutamente unica in tutta Europa. La sua unicità è allo stesso tempo una tradizione cittadina e un anacronismo a tantissimi livelli.

Si chiama Bagno della Lanterna, o Pedocìn. La sua particolarità è che la spiaggia è divisa in due, con un muro alto tre metri. A destra vanno i maschi, e a sinistra le femmine (e i bambini); non ci possono essere ingressi di un sesso nell'area dell'altro.

Lo stabilimento Lanterna è praticamente in centro alla città. Il muro del Pedocìn è stato eretto durante la dominazione asburgica, dunque attorno all'anno 1890. Funziona così: una volta arrivato all'ingresso, paghi il biglietto e entri nella tua spiaggia, dividendoti da chi non ha il tuo stesso genere sessuale.

(Photo by Susanna Peruzzo / Electa / Mondadori Portfolio via Getty Images)

Per insondabili ragioni statistiche, la spiaggia delle donne e dei bambini è come una qualsiasi spiaggia adriatica, colma di gente, con schiamazzi vari e un assembramento notevole; la spiaggia degli uomini è praticamente vuota, con gli anziani che stanno a discutere o a giocare a carte.

Ci si può parlare? Sì, superando il muro, dopo essersi immersi in acqua. Per prolungare la divisione c'è una linea di boe che ti invita a non superare la demarcazione. Non è permesso stare molto a conversare: la tradizione è più forte del desiderio di comunicare.

I residenti conoscono benissimo questa realtà e non fanno alcuna piega: "la spiaggia è così da sempre, perché cambiarla?", dicono (quasi) tutti. I turisti stranieri sono stupiti e guardano le regole abbastanza sbigottiti. Il personale e i bagnini sono inflessibili: ogni tentativo di varcare il muro è combattuto con rigidità.

Esiste un piccolo nucleo di cittadini che non vede di buon occhio il muro, e ogni tanto la proposta di abbatterlo viene portata avanti. Ma questa attrazione, fatta di chiusura e estremo pudore, fino a oggi è riuscita a resistere al... progresso.

D'altra parte, per molti questa spiaggia può anche essere una sorta di salvezza: con tante ore passate insieme tra moglie e marito, forse qualche momento di lontananza non fa male alla sanità di coppia.